Donna DESIGN Espadrilles GIUSEPPE E66084002 ZANOTTI Marrone Camoscio zwnRqEBxRt Donna DESIGN Espadrilles GIUSEPPE E66084002 ZANOTTI Marrone Camoscio zwnRqEBxRt Donna DESIGN Espadrilles GIUSEPPE E66084002 ZANOTTI Marrone Camoscio zwnRqEBxRt Donna DESIGN Espadrilles GIUSEPPE E66084002 ZANOTTI Marrone Camoscio zwnRqEBxRt

Donna DESIGN Espadrilles GIUSEPPE E66084002 ZANOTTI Marrone Camoscio zwnRqEBxRt

MATERIAL MainApps Nero IN ITALY BALLERINA BI MADE MNG COLLECTION 0fwTqtPR
Dimensione: E66084002 Espadrilles Marrone Donna Camoscio GIUSEPPE DESIGN ZANOTTI Camoscio Marrone E66084002 ZANOTTI GIUSEPPE Espadrilles DESIGN Donna 728x1040px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TORNA SIMONE MORO AL TRENTO FILM FESTIVAL day by day merc oledì 30 aprile"
Red Laura VitaBingo Sandaletto Multicolour 05 Donna wqRZqxrIS

Transcript

1 TORNA SIMONE MORO AL TRENTO FILM FESTIVAL day by day merc oledì 30 aprile A due terzi del c ammino al Trento Film Festival ritorna Simone Moro, protagonista di un doppio appuntamento, la presentazione del suo ultimo libro nel quale rac c onta la sua passione per il volo e le missioni di socc orso in quota e poi la serata c he lo ved rà salire sul palc o dell Auditorium S. Chiara; giornata c he propone anc he l omaggio ad uno dei più innovativi festival music ali estivi, I Suoni delle Dolomiti, che celebra 20 anni e anc ora tre autori in primo piano: Marc o Armiero, autore di Montagne della patria, il giornalista messic ano Diego Osorno con la sua inc hiesta sul narc otraffic o c he transita dal Messic o verso i merc ati nordameric ani, e Mirella Tenderini c he, a Bolzano, presenta il suo ultimo libro Gli uomini del K2, insieme ad Erich Abram e Ugo Angelino, componenti la spedizione italiana al K2 del GLI EVENTI DELLA GIORNATA h Salotto letterario IN LUNGO, IN LARGO. Due traversate del Trentino. A piedi. di Luigi Zoppello, Ed. Valentina Trentini Editore L'autore dialoga c on Carlo Martinelli Tutto è inizia to q uella volta c he, tra Trento e Rovereto, la ma c c hina dell'autore si è fermata in panne e lui ha dec iso di proseguire a piedi. Quel giorno fu un giorno di beatitudine e di scoperta Spazio espositivo MontagnaLibri, Piazza Fiera Gigi (Luig i) Zop pello ha 46 anni, è g iornalista, sc rittore e p oeta. Na to a Bolzano, lavora a Trento c ome caporedattore c ulturale del quotidiano «L'Adige». I primi ric onosc imenti gli sono venuti in c onc orsi loc ali: a 18 anni vince un c onc orso della sede Rai di Bolzano, e gli viene sceneggiato il rac c onto Il ma ltemp o imp erversa in Va lsug ana. Nel 1986 è uno dei 4 vinc itori d el c onc orso L'Inedito-L'Espresso con il racc onto Ghirlanda di morte per l'alpino Fink. Ha poi pubblic ato su numerose riviste. Dal 2000 ha fondato il gruppo "Atletic o Poeti" di Trento c he organizza reading ed eventi c ulturali; sue poesie sono state pubblic ate negli Stati Uniti ed in altri paesi del mondo. Ha fondato e dirige il festival di poesia in montagna "Quotapoesia" in Val di Sella (Borgo Valsugana, Trentino). h Prima a... Roc cabruna IN GINOCCHIO SULLE ALI. La passione per il volo, la missione del soc corso in quota: non voglio smettere di sognare. di Simone Moro, Ed. Rizzoli Con l'elic ottero a sfiora re le p a reti dell'hima la ya per sa lva re vite uma ne: Simone Moro rac conta la più nobile delle sue imprese estreme. Palazzo Roc cabruna, Via Santa Trinità, 24 Simone Moro. E' nato nel 1967 ed ha iniziato a praticare arrampic ata all età di tredici anni. In seguito ha sperimentato ogni forma di alpinismo, per poi specializzarsi nella salita di Ottomila in inverno. Il suo p rimo g rand e suc c esso è sta ta la sa lita a l Lhotse (8516 metri) nel Altro

2 importante risultato la c ombinata 8b nello stesso anno solare, il 1994, ossia il supera mento in rocc ia di itinerari di diffic oltà 8b e la salita di una montagna di oltre 8000 metri di quota senza ossig eno. Cinqua nta sp ed izioni a lp inistic he extra- europ ee, d od ic i volte in vetta a un ottomila, Simone Moro è l'unic o alpinista della storia c he ha raggiunto tre c ime di ottomila metri in completa stagione invernale: nel 2005 la prima salita invernale assoluta del Shisha Pangma 8027 m, lungo la pa rete sud. Il 9 feb b raio 2009, insieme a l ka za ko Denis Urub ko, ha realizza to la p rima salita invernale del Makalu (8463 m s.l.m.), uno dei sei ottomila allora anc ora inviolati in inverno. La sa lita è stata effettuata in puro stile alpino. Nel febbraio 2011 con Urubko e l americ ano Cory Ric hards ha salito in prima invernale il Ga sherbrum II in Karakorum. Dal 2010 è pilota di elicottero spec ializza to nel soc corso alpino in Himalaya. h SUONI DELLE DOLOMITI. Vent'anni di music a da vedere. Appuntamento a cura di Trentino Turismo e Promozione e Trento Film Festival. Con Mario Brunello, Petra Magoni, Mauro Ped rotti. Modera l'inc ontro il c ritic o music ale di Repubblic a Angelo Foletto. I Suoni delle Dolomiti raduna sulle montagne del Trentino music isti da tutto il mond o in un c ic lo d i c onc erti a ll inseg na d ella libertà e d ella na tura lità rac contati durante questo inc ontro da illustri testimoni. Sala Conferenze della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto, Via Garibaldi, 33 Vent'anni di music a, ma si fa presto a dire music a. In realtà I Suoni delle Dolomiti, il festival c he da quattro lustri porta sulle vette del Trentino music isti e artisti da tutto il mondo, è molto di più. Perc hé c 'è la music a c ome tutti la interpretiamo - jazz, classic a, etnica, d'autore - ma anc he quella c he vive e dialoga c on la natura. E poi c i sono vent'anni di sc ena sonora nazionale e internazionale c he ha scelto il Trentino c ome palcosc enic o, di sperimentazione e innovazione, di sguardi lanc iati in avanti senza dimentic are le tradizioni, di progetti espressamente pensati e ideati per trovare forma là dove la vita sc orre c on il suo suono primordiale. E poi anc he vent'anni di sentieri e c ime, di bosc hi e pasc oli in alta quota, dec ine di migliaia di metri di dislivello perc orsi c on gli strume nti in spalle, con gli zaini e qualc he volta anc he nella notte c on le luc i frontali magari per ritrovarsi a farsi risc aldare dai primi raggi di sole in un paesaggio ric operto da un'inattesa spruzzata di neve estiva. Il tutto si è conc retizzato, per moltissime persone, in una esperienza nuova e unica: da ric ordare, da ripetere, da rac c ontare ma soprattutto da condividere. I Suoni delle Dolomiti sono un nuovo modo di unire arte e natura, di rac contare un territorio, di sc iog liere la memoria e la tra dizione in visioni, d i offrire e valorizza re un p atrimonio g ra zie a lla c reatività c he c e lo svela quasi come se non fosse esistito prima. Ma i Suoni delle Dolomiti sono anc he il frutto di un inc redibile lavoro di rete tra territori e uomini che c oinvolge a più livelli molte professionalità. In un certo senso sono anc he l'espressione stessa di una terra di c onfine c ome il Trentino perc hé sono inc roc io di esperienze, storie, c ulture, linguaggi diversi c he per un breve e magic o momento, d'estate, s'incontrano e diventano qualc osa di unic o e, ahimè, forse irripetibile. A parlare sono personaggi che rappresentano questo modo di intendere la music a e c he hanno segnato c on la loro presenza I Suoni. h Emozioni tra le pa gine

3 IL SENTIERO DI SAN VILI Presentazione della nuova guida a c ura di Gian Paolo Margonari e Franco De Battaglia, Ed. SAT. Parc o dei Mestieri, Sala Bernardo Clesio, Via San Giovanni Bosc o, 1 Gian Paolo Margonari è nato a S. Lorenzo in Banale (TN) ameno villaggio adagiato sulle pendici delle Dolomiti di Brenta entrato nel c lub dei Borghi più belli d'italia, superando il c liché -ormai stretto e limitativo- di paese delle c iuighe. Già insegnante, poi banc ario, attualmente in pensione, o c ome taluno lo definisc e, diversamente attivo, Gian Paolo Margonari risiede e lavora a Trento. Frequentatore da tempo immemorabile dell'ambiente montano di c ui apprezza in egual misura gli aspetti antropic o - c ulturali e quelli naturalistic i-botanic i. Isc ritto alla SAT da 40 anni, acc ompagnatore titolato del CAI, spesso viene coinvolto quale doc ente nei c orsi di formazione di tali figure di volontariato professionale. Dal 2006 al 2009 Consigliere Centrale del CAI per c onto della SAT. Franc o de Battaglia. Giornalista e saggista è stato direttore dei quotidiani Alto Adige, Trentino e Corriere delle Alpi ; oggi è editorialista de L'Ad ige. E' autore di alc une importanti monografie sui gruppi montuosi del Trentino: Dolomiti di Brenta (Zanic helli), Lagorai (Zanic helli), Enc ic lopedia de lle Dolom iti (Za nic helli). h Prima a ROCCABRUNA MONTAGNE DELLA PATRIA di Ma rc o Armiero, Ed. Einaudi Intervengono l'autore, Claudio Sabelli Fioretti e Carlo Anc ona Il ruolo c hiave delle montagne nella storia d'italia. Da Fra' Dolc ino ai no TAV, dal ruralismo fascista ai partigiani. Una riflessione originale sul rapporto tra storia e natura Palazzo Roc cabruna, Via Santa Trinità, 24 Ma rc o Armiero è uno storic o dell'a mbiente,direttore dell'environmenta l Huma nities Lab d el Roya l Institute of Tec hnolog y a Stoc c olma. Ha svolto attività d i ric erc a p resso la Ya le University, la University of Ca lifornia a t Berkeley e la Sta nford University. È sta to Ma rie Curie fellow p resso la Universitá Autonoma di Barc ellona e visiting researc her al Centro di Studi Sociali dell'università d i Coimbra. In Italia è. Ha pubblic ato, tra l'altro, Storia dell'ambiente. Una introduzione (c on S. Barc a, 2000); ha c urato Views from the South. Environmental histories from the Mediterranean World (2006) e Nature and History in Modern Italy (c on M. Hall, 2010). Nel 2013 ha pubblicato, per Einaudi, Le montagne della patria. Natura e nazione nella storia d'italia. Sec oli XIX e XX. Si oc c upa di questioni relative alle forme di proprietà e ac cesso alle risorse (beni comuni, usi c ivic i, diritti collettivi, ec c.), di usi delle risorse, saperi sc ientific i ed empiric i (storia dei bosc hi, della pesc a, della selvic oltura, ec c.), c onflitti soc iali ed ambientali, gestione delle risorse e ruolo dello sta to e delle istituzioni loc ali, di paesaggio, cultura e identità nazionale. Attualmente sta c ompletando un nuovo progetto su migrazioni e ambienti, c on una ric erc a c omparata sugli italiani in "frontiera". Claudio Sabelli Fioretti è nato a Cura di Vetralla (Vt) il 18 aprile Ha scoperto il giornalismo nel 1960, la politic a nel 1968, la tv nel 2004 e la radio nel Nel giornalismo ha c ominc iato c on «Selesport» e poi «Panorama», in politica con il c omunismo, in televisione c on Startrekking e in radio con Un Giorno da Pecora. Nel tempo libero ha contribuito a fondare «la Repubblic a», ha diretto «Sette» e «Cuore» e sc ritto cinquec ento interviste per il magazine del «Corriere della Sera». È

4 a nd ato a p ied i da Trento a Roma. Nel 2011, ha p ubb lic a to p er Chia relettere "Stelle b astard e", seguito nel 2012 da "L'oroscopo bastardo 2013". A BOLZANO: h Emozioni tra le pagine TUTTI GLI UOMINI DEL K2 di Mirella Tenderini, Ed. Corbacc io Mauro Fattor dialoga con l'autric e c on Eric h Abram e Ugo Angelino C è il K2 del Duc a degli Abruzzi, quello di Houston, quello di Desio, di Bonatti, d i Diemb erg er, d i Viesturs, og ni sa lita è una storia a sé. In q uesto lib ro, invec e, Mirella Tenderini ra c c onta la monta gna; a rtefic e d el d estino d i c entinaia di uomini che da sec oli l hanno ammirata, salita, esplorata. Sala Conferenze dell'arc hivio Storic o, Vec c hio Municipio, via Portic i, 30 Mirella Tend erini vive a i Pia ni Resinelli sop ra Lec c o è g iorna lista, sc rittric e, una vita ded ic ata all'avventura, alla ric erc a, ai monti. E autric e di numerose biografie e lib ri sul tema montagna esplorazione avventura. Eric h Abram alpinista della spedizione del 1954 all ottomila italiano, il K2 e soc io onorario del TFF parteciperà a Bolzano il giorno 30 aprile alla presentazione del nuovo libro di Mirella Tenderini Gli uomini del K2. Eric h Abram è nato a Vipiteno (BZ) nel 1922, oggi vive a Bolzano. I suoi primi approc c i con la roc cia risalgono all' età di 17 anni, quando Rapold Fritz, suo maestro, gli c omunic a la passione profonda per la montagna. Una passione che prende di petto e con grande entusiasmo e c he lo porta ad una intensa attività sulle Alpi. Innumerevoli le vie nuove e le ripetizioni. Karl Gomboc z, Toni Egg er, Herma nn Buhl, Ug o Pomp anin, Ka rl Sc honthaler, Rob erto Osio, sono i suoi p iù a ssid ui e grandi amic i di cordata. Nella sec onda guerra mondiale Abram vive l'esperienza del Cauc aso, nell'inverno , a 3600 metri c on il battaglione Cac ciatori delle Alpi. Con la fine della guerra in Cecoslovacc hia viene trasferito come prigioniero negli Urali, dai quali rimpatria nel Nel 1954 parte per la spedizione al K2. Un'impresa alpinistic a, ma soprattutto umana, preludio a nuovi viaggi e avvio alla sua sec onda grande passione: il volo. Istruttore di volo in montagna presso la sc uola dell Aereo Club a Trento, l'elicottero diviene poi la sua sec onda professione. h Emozioni tra le pagine UNA TERRA SENZA FINE, di Jo Lendle, Ed. Keller Claudio Bassetti e Roberto Keller presentano questo lib ro nel quale l autore, dalla tomba di ghiac c io di Wegener, riperc orre la vita di quest'ultimo g ra nd e eroe d elle esp lora zioni p ola ri, deriso da lla c omunità sc ientifica per la sua audac e teoria sulla deriva dei c ontinenti una teoria c he otterrà il ric onosc imento interna zionale solo 30 dopo la sua morte. Café ControVento, Via Ga lilei, 5 h Serata alpinistica SIMONE MORO in IL VALORE DELLA RINUNCIA

5 Simone Moro, red uc e da l tentativo d i p rima inverna le del Na ng a Parb at, dialogherà c on il giornalista Sandro Filippini. Auditorium Santa Chiara, Via Santa Croc e 67 Reduc e dal suo sec ondo tentativo invernale al Nanga Parbat, Simone Moro sarà protagonista della serata in p rog ra mma il 30 a prile a ll'auditorium S. Chia ra d a ll'emb lematic o titolo Il valore d ella rinunc ia e nella quale l'alpinista bergamasco dialogherà c on il giornalista Sandro Filippini. Il valore della rinunc ia per un alpinista spesso si traduc e in una ulteriore e più determinata voglia di riprendere i propri progetti. In partic olare questo è il c aso di Simone Moro c he al suo ritorno dal Nanga Parbat ha dic hiarato: Dovrò ritornare al Nanga Parbat perc hé non c 'è due senza tre! Due volte Simone Moro ha tenta to la sa lita inverna le d i questa vetta e q uesto pensie ro è ma turato anc ora al c ampo base, ai piedi della grande montagna che anc he questa volta aveva detto no a lui e al suo c ompagno di spedizione ma anche a tutte le altre spedizioni c he hanno tentato il Nanga Parbat in inverno. Ma q uesta non è sta ta la sola rinunc ia di Simone Moro c he nella sua ora ma i lung a c arrie ra p er c ontinuare a ritornare a salire le montagne ha dovuto tante volte rinunc iare a inseguire una cima. Come a l Broad Pea k inverna le del 2008, op pure a ll'anna p urna nel 2004 e sullo Shisha Pa ng ma invernale sempre nel Simone Moro. E' nato nel 1967 ed ha iniziato a pratic are arrampicata all età di tredic i anni. In seguito ha sperimentato ogni forma di alpinismo, per poi specializzarsi nella salita di Ottomila in inverno. Il suo p rimo g ra nd e suc c esso è stata la sa lita al Lhotse (8516 metri) nel Altro importa nte risultato la c ombinata 8b nello stesso anno solare, il 1994, ossia il superamento in roc c ia di itinerari di diffic oltà 8b e la salita di una montagna di oltre 8000 metri di quota senza ossigeno. Cinquanta spedizioni alpinistic he extra-europee, dodic i volte in vetta a un ottomila, Simone Moro è l'unic o a lpinista d ella storia c he ha rag g iunto tre c ime d i ottomila metri in c omp leta stag ione invernale: nel 2005 la prima salita invernale assoluta del Shisha Pangma 8027 m, lungo la parete sud. Il 9 febbraio 2009, insieme al kazako Denis Urubko, ha realizzato la prima salita invernale del Ma ka lu (8463 m s.l.m.), uno dei sei ottomila a llora a nc ora inviola ti in inve rno. La sa lita è stata effettuata in puro stile alpino. Nel febbraio 2011 con Urubko e l americano Cory Ric hard s ha salito in prima invernale il Gasherbrum II in Karakorum. E' anc he pilota di elic ottero dal 2010 specializza to nel soc corso alpino in Himalaya. h Destina zione.. Messic o Z. LA GUERRA DEI NARCOS di Diego Osorno, Ed. lanuovafrontiera La coc aina e la marijuana per arrivare nei grandi merc ati nordameric ani devono transitare per il Messic o c he, per molti d ec enni, è sta to un tra nquillo c orrid oio. Nel 2006 il neopresidente Calderón ha dic hiarato guerra al narcotraffico trasformando gli stati del nord, confinanti con la frontiera statunitense, in c ampi di battaglia: da allora il Paese è diventato uno dei luoghi più insic uri al mondo, con una media di omic idi l'anno, e alc une c ittà, come Ciud ad Juá rez, ne sono d ivenute l'emb lema. Ma c 'è un altro tratto della frontiera, quella degli stati del Tamaulipas e del Nuevo León, in c ui q uesta lotta ha a ssunto p roporzioni inimmag inab ili e dove, p er la p rima volta, ha fa tto la sua apparizione il sanguinario gruppo degli Zeta s. Diego Osorno c ompie un viaggio per questi luoghi,

E66084002 Espadrilles Donna ZANOTTI Marrone DESIGN GIUSEPPE Camoscio 6 attraversa città e paesi abbandonati a loro stessi e rac coglie le testimonianze di chi ha dec iso di resistere, tracc iando un ritratto unic o e sc onvolgente del Messic o. L iniziativa è stata realizzata c on il c ontributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Rovereto e Trento Sala Conferenze della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto, via Ga ribaldi 33 Dieg o Enriq ue Osorno (Monterrey, 1980) è un g iova ne g io rna lista messic a no e uno d ei migliori talenti del nuevo periodismo latinoameric ano. Autore di c inque libri, ha ric evuto nel 2011 il Premio Latinoameric ano de Periodismo sobre las drogas e il Premio Internac ional de Periodismo. È stato testimone diretto dei p rinc ip a li c onflitti soc ia li messic a ni dell'ultima dec ad e nonc hé invia to d i g uerra nei fronti p iù c a ld i. Nel 2012 è usc ito El Alc a lde c he lo ved e esordire alla regia d i un doc umenta rio. h IL SUBLIME E IL BANALE Appuntamento a c ura del Mart Opere di Stefano Cagol, Lorenzo Casali, Dac ia Manto, Francesc o Mattuzzi, Linda Jasmin Mayer, Marc o Mendeni, Walter Niederma yer e Su-Mei-Tse. La prima serata sarà introdotta dal c ritic o d arte Giorgio Verzotti. Mini ra ssegna di video d artista sul paesaggio, tema indagato nella mostra in corso al Ma rt Perduti nel paesaggio/ Lost in Landsc ape. Galleria Civic a, Via Belenzani, 44 INTERVISTE AI PROTAGONISTI DELLA GIORNATA L Uffic io Stampa è a disposizione dei c olleghi giornalisti per c onc ordare interviste ai protagonisti del 62 Trento Film Fe stival p resso la Sa la Sta mpa (Foyer Aud itorium S. Chia ra) p revia ric hiesta (contatto: Chiara Caliceti )

Basso Flats Fibbia Ballet Nero VogueZone009 Puro Tacco Finta Pelle Donna Scamosciata 00YAHqzT